Convincente vittoria contro il Sant’Alberto Magno

LA GAZZETTA DELLA ROMANINA

L’ASD Romanina Calcio A5 torna alla vittoria dopo l’immeritata sconfitta contro il PGS Lux e lo fa dilagando per 9-1 contro il Sant’Alberto Magno. Convincente la prova dei ragazzi di Mister Sciarra che archiviano già l’incontro dopo il primo tempo chiudendo in vantaggio per 4-0. Nel secondo e terzo tempo il risultato si fissa sul 9-1 e proietta la squadra verso un’interessante scontro al vertice sabato 17 contro il CRIS.
Di seguito le pagelle di Emiliano “ZILIANI”

ALESSIO: utilizzato dal mister come diga a protezione dei due dietro, non disdegna le sortite in avanti; due violenti colpi subiti non ne fiaccano la volontà di mettersi al servizio dei compagni. INCASSATORE

MASSIMO: elemento di disturbo per gli avversari, che prova a soggiogare con il suo eloquio forbito; costantemente proiettato nella metà campo altrui, anche con le squadre schierate dopo una rete… ALTERNATIVO

DAVIDE: il capitano di giornata sigla un poker prestigioso, confermando la buona vena delle ultime partite; calcia alla perfezione un rigore sotto la traversa, sfruttando al meglio l’altezza non imponente del portiere avversario. CINICO

ALESSANDRO: parte nel sestetto base, arando la fascia di competenza senza sosta; va vicino alla rete personale, che da contratto avrebbe fatto scattare il weekend a Livata, per ora sfumato; il calendario lo aiuta, potendoci riprovare già sabato. SPERANZOSO

LEONARDO: si disimpegna con efficacia in più ruoli, infondendo sicurezza ai compagni; si concede anche il lusso di un disimpegno difensivo ad alto rischio, aggirando l’avversario in pressione con un magistrale colpo di tacco; un gioiello il rigore parato all’angolino. MULTITASKING

VALERIO Q: confermatissimo nel suo nuovo ruolo, forma una cerniera difensiva che abbina determinazione e tecnica; non dimentica il suo passato da bomber e, seguendo le indicazioni del mister che lo vuole presente anche nella metà campo avversaria, entra meritatamente nel tabellino marcatori. ESUBERANTE

VALERIO S: entra in pericolosa polemica col mister nel corso di un’azione difensiva, lasciando libero l’avversario che per sua fortuna non finalizza; ritrova tranquillità e giocate col passare dei minuti, fino a siglare la rete del definitivo 9-1. DETERMINATO

EMANUELE: consolida l’intesa col compagno di reparto, offrendo sicurezza a tutta la squadra; studia da Chiellini, che ricorda per la determinazione, le movenze e le costanti proiezioni offensive, al termine di una delle quali sigla un pregevole gol in diagonale. GIORGIONE

EDOARDO SC: entra in campo col piglio giusto, rincorrendo avversari e palloni vaganti come fosse una ragione di vita; non tira mai indietro la gamba, suscitando l’approvazione del mister a più riprese. VOLITIVO

EDOARDO SA: ha il merito di sbloccare una partita che avrebbe potuto diventare ostica; prima della doppietta personale, si fa notare per le sue sgroppate a testa bassa che travolgono tutto e tutti, compagni e avversari indistintamente. TORO

MATHIAS: come Leo, si destreggia in più ruoli, alternandosi col compagno a guardia della porta e in mezzo al campo; sempre disponibile verso i compagni, offre al mister una valida opzione per qualsiasi esigenza si dovesse presentare nel corso della partita. CERTEZZA

NICOLAS: in campo fa valere il suo mancino, utilizzato a volte come sciabola a volte come fioretto; si presenta al cospetto del pubblico con un fantastico copricapo, strizzando l’occhiolino alla numerosa componente femminile sugli spalti. FASHION

MISTER MATTIA: schiera una squadra votata come sempre al bel gioco, che stavolta è meritatamente accompagnato anche dai tre punti; degna di nota la variante tattica adottata in corso di partita, quando ha schierato i due dietro a piede invertito; nelle more della nomina del CT della Nazionale, avanza prepotentemente la sua candidatura. AZZURRABILE

ROBERTO MASSIMILIANI: dirigente accompagnatore, si destreggia al fianco del mister per mantenere l’ordine dei ragazzi in panchina; travolto spesso dall’entusiasmo e dalla partecipazione dei giocatori per l’andamento della partita, ritrova in men che non si dica aplomb e compostezza. DISTINTO

FRANCESCO TRENTA: giacchetta nera per l’occasione, si presenta vestito di bianco… per tutto l’incontro ha evidenti problemi con il fischietto, non riuscendo a comprenderne il funzionamento; discutibile la gestione dei cartellini, apprezzabile il dialogo con i giocatori in campo. RIVEDIBILE

Precedente Mercoledì 14 Marzo partita con il Sant'Alberto Magno Successivo Una partita che ci lascia l'amaro in bocca...